Cosa si deve sapere sul rifiuto dell’ESTA

05 Set 19:33

Essere in grado di relazionarsi con persone di paesi diversi è un buon modo per crescere nella compassione e nella comprensione culturale, e viaggiare è un ottimo modo per raggiungere questo obiettivo, soprattutto se si viaggia negli Stati Uniti, che ospitano persone provenienti da tutto il mondo.

Scoprirete una scena degna di una cartolina da utilizzare come sfondo per il vostro prossimo scatto, ovunque vi troviate negli Stati Uniti. Con tutte le splendide colline, spiagge, torrenti e fiumi d’America, è difficile non essere colpiti da stupore e meraviglia per Madre Natura. Se siete stanchi di stare nella natura, potete sempre scoprire la ricca eredità culturale del Paese visitando uno dei suoi 3500 musei.

Soprattutto, potete trascorrere un bel periodo negli Stati Uniti semplicemente oziando, divertendovi in un parco divertimenti e mangiando la famosa gastronomia del Paese. Non è difficile divertirsi negli Stati Uniti.

Sebbene non possiate vivere l’intera esperienza degli Stati Uniti se vi limitate a visitarli, avrete modo di capire come funzionano le cose e come ci si sente ad essere americani, anche se solo per un breve periodo.

Se non siete cittadini statunitensi e volete visitare questa bella nazione, dovete richiedere un visto o un’ESTA. Tuttavia, richiedere un ESTA USA è un processo lungo e difficile e la tua domanda potrebbe essere rifiutata. Ciò potrebbe essere attribuito a una serie di fattori.

Abbiamo preparato alcune informazioni utili sul diniego dell’ESTA per aiutarvi a gestire meglio la procedura di richiesta dell’ESTA.

Dopo aver letto questo articolo, avrete un’idea completa del metodo giusto per richiedere un’ESTA, dei motivi per cui l’ESTA viene rifiutata e di cosa fare in caso di rifiuto dell’ESTA.

Se avete altre domande sulla procedura di rifiuto dell’ESTA, abbiamo incluso una sezione dedicata alle domande frequenti.

Che cos’è l’ESTA?

Per garantire che non si commettano errori durante la richiesta dell’ESTA, occorre innanzitutto conoscere la procedura ESTA. Per farlo, è necessario conoscere bene cos’è l’ESTA e quando si applica.

Quando si pensa di andare in un’altra nazione, il primo grande ostacolo che viene in mente è l’acquisizione di un visto per quel Paese. Sebbene la maggior parte dei Paesi richieda un visto per entrare, ottenerlo in tempi ragionevoli potrebbe essere difficile.

Se volete rendere il vostro viaggio negli Stati Uniti il più semplice possibile, avrete bisogno del Sistema elettronico di autorizzazione al viaggio (ESTA). Tuttavia, non tutti i cittadini sono qualificati. Per richiedere un’ESTA, è necessario essere cittadini di una nazione che ha un programma di esenzione dal visto (VWP) con gli Stati Uniti. Solo in poche circostanze è possibile viaggiare senza visto.

Il sistema ESTA è utilizzato principalmente per impedire l’imbarco di passeggeri non autorizzati su aerei e navi diretti negli Stati Uniti. Le persone che si recano negli Stati Uniti vengono prese in considerazione per un’ESTA solo se non rappresentano una minaccia per la sicurezza pubblica, le forze dell’ordine o la serenità.

VIAGGIARE NEGLI STATI UNITI?


Avete un’autorizzazione di viaggio ESTA VISA per gli Stati Uniti? Se avete una domanda ESTA, controllate se è ancora valida!

Richiedi ora il visto Esta
Controlla ora lo stato di Esta

Quando si deve richiedere l’ESTA?

Supponiamo che siate cittadini di uno dei 39 Paesi che hanno approvato il Visa Waiver Program (VWP). In questo caso, potreste richiedere un’ESTA invece di un visto per visitare gli Stati Uniti d’America.

Quando ho bisogno della VISA?

Chi non ha diritto all’ESTA non può entrare negli Stati Uniti senza un visto regolare. Questa categoria comprende persone provenienti da Paesi che non sono membri del VWP.

Anche se provenite da uno dei 39 Paesi VWP, potreste aver bisogno di un visto se vi recate negli Stati Uniti per scopi diversi da vacanze o affari, o se il vostro soggiorno supera i 90 giorni.

Qualificazione per il Programma Viaggio senza Visto (VWP)

Se volete viaggiare come passeggeri nell’ambito del VWP, dovete soddisfare i seguenti requisiti:

  • Essere cittadini di una nazione che ha un accordo VWP con gli Stati Uniti.
  • Dovete viaggiare per lavoro o per piacere e il vostro viaggio non può superare i 90 giorni.

Ulteriori qualifiche per il viaggio VWP includono:

Solo i passaporti che soddisfano rigorosi standard di sicurezza possono essere ammessi al Programma di esenzione dall’obbligo del visto. Si tratta essenzialmente di passaporti elettronici con un chip elettronico contenente le informazioni importanti del viaggiatore in forma biometrica. Anche la pagina del passaporto elettronico deve essere leggibile a macchina.

Qual è la procedura per ottenere l’ESTA?

Sapere come compilare correttamente una domanda ESTA deve essere il vostro obiettivo principale, poiché la mancata compilazione può comportare il rifiuto dell’ESTA. Se l’ESTA viene negato, i vostri futuri piani di viaggio negli Stati Uniti sono compromessi Prestate molta attenzione a tutte le fasi di questa procedura.

La procedura è inoltre piuttosto rapida. Secondo alcune stime, la compilazione del modulo ESTA può richiedere anche solo 23 minuti. È possibile richiedere un’ESTA online fornendo le seguenti informazioni:

  • Informazioni di contatto per i viaggiatori
  • Informazioni dettagliate sul vostro viaggio negli Stati Uniti
  • Informazioni sui passeggeri
  • Preoccupazioni relative alla sicurezza di un controllo dei precedenti

Non dimenticate di ricontrollare il modulo una volta compilato completamente. È fondamentale fornire tutte le informazioni necessarie per evitare che la domanda venga respinta per mancanza di informazioni accurate.

Quindi, dall’opzione a discesa, scegliere “Richiedere l’ESTA”. A questo punto verrete inviati alla pagina di pagamento, dove dovrete inserire i dati per il pagamento. Una volta ricevuto il pagamento, la candidatura sarà presa in considerazione.

Come fare un controllo dello stato ESTA?

Per controllare lo stato della vostra domanda ESTA, visitate il sito web dell’ESTA e selezionate “Check ESTA Status”, seguito da “Check Individual Status”. È necessario fornire il numero di passaporto, la data di nascita e il numero di domanda, nonché il Paese di cittadinanza, la data di emissione e la data di scadenza del passaporto.

Per quanto tempo è valido il mio ESTA?

Una domanda ESTA valida ha solitamente una validità di due anni. Tuttavia, se il passaporto scade prima dell’ESTA, la legge prevede che l’ESTA scada nello stesso momento.

Se il passaporto scade durante il periodo di due anni, l’autorizzazione al viaggio verrà rimossa il giorno stesso.

Se presentate una nuova domanda ESTA durante il periodo di due anni, la vostra ESTA potrebbe essere annullata o cancellata.

Motivi per cui l’ESTA potrebbe essere rifiutato

A meno che non vi siano problemi, una domanda ESTA viene normalmente accettata in tempi brevi. La maggior parte viene gestita entro 72 ore, se non prima. Tuttavia, se vengono riscontrati errori nella domanda ESTA, questa verrà rifiutata.

Se vi trovate in questo scenario, è fondamentale che comprendiate le motivazioni del rifiuto dell’ESTA. Ciò è dovuto al fatto che i vari metodi di richiesta dell’ESTA non andati a buon fine richiedono approcci diversi.

Per una serie di motivi, una domanda ESTA può essere rifiutata. Nella maggior parte dei casi, ciò è dovuto al fatto che non sono soddisfatte le condizioni per l’ingresso senza visto e, nonostante la mancanza di un ESTA, è necessario un visto dell’ambasciata statunitense per entrare negli Stati Uniti.

Fattori che impediscono l’ingresso negli Stati Uniti:

  • Il passaporto era stato smarrito in precedenza, ma è stato ritrovato in seguito a una denuncia di smarrimento. Di conseguenza, non è mai stato ripubblicato e alla fine è stato utilizzato da voi.
  • Se avete precedenti penali importanti e siete stati condannati, il vostro caso è ora in fase di appello o di contestazione.
  • Avete lo stesso nome e cognome di un grande criminale o di una persona ricercata in tutto il mondo.
  • Avete già superato la durata del vostro visto quando vi siete recati negli Stati Uniti.
  • Avete già fatto richiesta di un visto di immigrazione per gli Stati Uniti presso un’ambasciata americana.
  • In precedenza, il vostro ingresso negli Stati Uniti è stato respinto per qualsiasi motivo.
  • Avete già lavorato negli Stati Uniti senza il visto richiesto e siete stati puniti dalle autorità.
  • Siete stati precedentemente espulsi dopo aver soggiornato negli Stati Uniti per un certo periodo di tempo.
  • Siete cittadini di uno dei seguenti paesi: Iran, Iraq, Siria, Sudan, Yemen, Libia o Somalia.
  • Siete in possesso di una Green Card rilasciata dagli Stati Uniti.
  • Anche a una sola delle nove domande della domanda ESTA è stato risposto “Sì”. Se per errore avete risposto affermativamente a una delle “Domande di idoneità”, avete la possibilità di compilare una nuova domanda o di presentare un’obiezione.
  • Avete già richiesto e vi è stato rifiutato un VISA o un ESTA.

Anche se si risponde correttamente a tutte le domande di idoneità, in rari casi l’ESTA può essere negato. In questo caso, tuttavia, l’autorità doganale competente non fornisce alcuna informazione sul motivo per cui la domanda ESTA è stata rifiutata; si otterrà invece un modulo ESTA con la dicitura “Viaggio non autorizzato”.

Se vi trovate in questa situazione, non temete di non poter entrare negli Stati Uniti. È comunque possibile richiedere un visto per non immigrati presso il consolato statunitense più vicino.

VIAGGIARE NEGLI STATI UNITI?


Avete un’autorizzazione di viaggio ESTA VISA per gli Stati Uniti? Se avete una domanda ESTA, controllate se è ancora valida!

Richiedi ora il visto Esta
Controlla ora lo stato di Esta

Perché il mio ESTA è stato concesso ma mi è stata rifiutata l’ammissione negli Stati Uniti?

Anche se siete in possesso di un ESTA autorizzato, potreste vedervi rifiutare l’ingresso negli Stati Uniti. L’approvazione ESTA non è l’unico fattore per valutare se un passeggero può entrare negli Stati Uniti. Anche se un viaggiatore ha l’approvazione ESTA, i funzionari della Dogana e della Protezione delle Frontiere verificano la sua idoneità al momento dell’arrivo negli Stati Uniti.

Tuttavia, in caso di errori nella domanda ESTA, l’ammissione potrebbe essere negata. Per questo motivo è necessario ricontrollare sempre la domanda per verificare che non vi siano informazioni errate. In caso di problemi, i candidati dovranno ripresentare la domanda.

Se si commettono errori nella domanda, l’ESTA può essere rifiutato e poi accettato.

Nella maggior parte dei casi si tratta di un problema di documentazione, il che significa che se siete pronti a collaborare con le autorità, la situazione può essere risolta. Per comprendere meglio la situazione, siate pazienti e cortesi e fate domande chiarificatrici.

Se i funzionari si rifiutano di rispettare le regole, vi consigliamo di rivolgervi a un avvocato o a qualcuno che vi rappresenti.

Tuttavia, se non ci sono errori, si può presumere di essere stati considerati non idonei. In questo caso, è necessario richiedere un visto appropriato. Tuttavia, se si forniscono informazioni false nella domanda di visto per recarsi negli Stati Uniti, non si potrà più viaggiare negli Stati Uniti.

È fondamentale non farsi prendere dal panico se la vostra domanda ESTA è stata accettata ma vi è stato rifiutato l’ingresso negli Stati Uniti. Se vi viene negato l’ingresso negli Stati Uniti, l’esito più probabile è che veniate rimandati nel vostro luogo di origine.

Di conseguenza, è preferibile evitare questa situazione e assicurarsi che la domanda sia eccellente al primo tentativo!

Cosa devo fare se la mia domanda ESTA viene respinta?

Se la domanda ESTA viene respinta, è sempre possibile richiedere un visto B per non immigrati presso un’ambasciata o un consolato degli Stati Uniti. Il tipo di visto B che dovrete richiedere dipende principalmente dallo scopo del vostro viaggio.

  • A seconda che siate in vacanza o meno.
  • Se si va per lavoro.

Quali sono le procedure per ottenere un visto B?

Se la vostra domanda ESTA è stata respinta e avete richiesto un visto B per venire negli Stati Uniti, dovete eseguire i seguenti passi:

  • Compilare attentamente la domanda online DS-160 sul sito web dell’ambasciata statunitense.
  • Pagare la tassa di iscrizione online utilizzando il meccanismo di pagamento dell’ambasciata statunitense. Fate una copia della ricevuta per poterla consultare in futuro durante il processo di candidatura.
  • Sul sito web dell’ambasciata statunitense è possibile fissare un colloquio.
  • Portate con voi tutta la documentazione che vi è stata richiesta di portare al colloquio nella vostra domanda.

Ecco un elenco di tutti i documenti che dovrete portare al colloquio per il visto B:

  • Passaporto valido per almeno sei mesi, compreso il periodo di permanenza negli Stati Uniti. Non portate con voi passaporti scaduti.
  • Scattare una foto per l’applicazione.
  • Documenti che dimostrino che vi è stato precedentemente negato l’ingresso o il visto, se applicabile.
  • Un precedente penale o un reato potrebbero avere un impatto sostanziale sulla vostra candidatura e sull’accettazione.
  • Sono necessarie credenziali come l’autorizzazione al reingresso, la prova di residenza o il certificato di registrazione all’estero se si è cittadini stranieri.
  • L’appuntamento è documentato.
  • Tutte le vostre certificazioni chiave, come il vostro impiego.
  • Il vostro denaro e le vostre prove. Rientrano in questa categoria documenti come un conto bancario o un certificato di saldo.
  • Documentazione del reddito, come ad esempio una busta paga o un certificato di ritenuta fiscale.
  • Tra i documenti da tenere al sicuro ci sono le conferme delle prenotazioni alberghiere, gli itinerari delle vacanze e i biglietti aerei.
  • Modulo di conferma della ricezione della domanda DS-160 online.
  • Ricezione della verifica.

Dovreste ricevere il passaporto con il visto allegato circa una settimana dopo il colloquio.

Le considerazioni più importanti

La richiesta di un visto potrebbe sembrare una procedura lunga. Ottenere un aiuto corretto, invece, potrebbe facilitare le cose.

Non preoccupatevi se anche il vostro visto B viene rifiutato. È ancora possibile ripresentare la domanda. Anche se il visto viene rifiutato la prima volta, è possibile richiederlo nuovamente. Tuttavia, se non risolvete il motivo per cui il vostro visto è stato rifiutato la prima volta, molto probabilmente la vostra seconda domanda sarà respinta per lo stesso motivo.

A differenza del sistema ESTA, se rinunciate al diritto di appello e vi viene negato un visto per gli Stati Uniti, potete rivolgervi a un legale e contestare il rifiuto. Tuttavia, l’operazione può essere lunga e costosa.

VIAGGIARE NEGLI STATI UNITI?


Avete un’autorizzazione di viaggio ESTA VISA per gli Stati Uniti? Se avete una domanda ESTA, controllate se è ancora valida!

Richiedi ora il visto Esta
Controlla ora lo stato di Esta